Classifiche live

Comunicato stampa n°9

Viganò e Giacobino i vincitori de
“La Grande Corsa” regolarità sport

Il duo dell’Autobianchi A112 la spunta nel finale dopo una bella sfida
e cambi in vetta alla classifica.
Secondo posto per i vincitori 2016 Maiolo e Paracchini.

Iimmagine realizzata da G&P Foto
Immagine realizzata da G&P Foto

Chieri (TO), 05 novembre 2017 – Sono i portacolori della Rally & Co. Roberto Viganò e Pieraldo Giacobino i vincitori della seconda edizione della gara di regolarità sport “La Grande Corsa” svoltasi in abbinamento con la prima dell’omonimo rally storico organizzato dall’Associazione Gli Amici di Nino in collaborazine con il Club della Ruggine Altomonferrato. Il duo vincitore, su Autobianchi A112 Abarth, ha preceduto di 7 penalità l’Alpine Renault A110 dei vincitori dell’edizione 2016 Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini portacolori della Loro Piana Classic e di 12 la Lancia Fulvia HF di Luigi Lanier e Diego D’Herin della Ecurie Vallee d’Aoste.
Sono stati trentaquattro gli equipaggi che sono partiti da Chieri per affrontare le nove prove di precisione del percorso, rinnovato in gran parte rispetto alla precedente edizione e molto gradito ai concorrenti.
La gara parte con un quintetto di equipaggi che si scambiano più volte le posizioni ed il comando della gara, delineando quella che sarà la sfida fino all’ultima prova affrontata alla luce dei fari supplementari e il traguardo di Via Vittorio Emanuele II ha sancito la vittoria per il duo dell’Autobianchi A112 Abarth che ha insidiato Maiolo e Paracchini, provvisori leader alla settima prova, superandoli nella penultima e rafforzando il vantaggio nell’ultima con Lanier e D’Herin pronti ad approfittare di eventuali errori. Dietro il terzetto che è salito sul podio, in quarta posizione si sono piazzati Arturo Barbotto e Sergio Borca su Fiat 124 Spider, seguiti in quinta da Luca Fiore ed Elio Garelli su Lancia Fulvia HF. Sesti hanno concluso Gianluca Ferrari e Andrea Lumello su Fiat 124 Sport Coupà, settimi Roberto Boccazzi Varotto e Janpierre Cosentino su BMW 1502, ottavi Massimo e Luca Becchia con la Fiat Ritmo 130 Tc; in nona posizione troviamo la Fiat 127 di Paolo Tonanzi e Manlio Rubiola, mentre la top ten viene completata dalla Porsche 911 Sc di Stefano Prosdocimo ed Enzo Rosselli.
L’equipaggio femminile composto dalla svizzera Catherine Labbè e dalla francese “Biche” su Alfa Romeo Giulia GTV ha concluso in trentesima posizione assoluta. Alla scuderia Biella Motor Team la vittoria della classifica dedicata alla scuderie.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa in versione PDF

Comunicato stampa n°8

Guagliardo e Frasson vincono
“La Grande Corsa”

Successo per il duo della Porsche 911 SC/RS che si aggiudica la prima edizione
del rally storico chierese con Salvini e Tagliaferri ottimi secondi
su Porsche 911 RSR. Stasia e Ferraris completano il podio con la BMW M3.
Lucky e Delecour fermati da problemi meccanici nelle prime battute di gara

Immagine realizzata da G&P Foto
Immagine realizzata da G&P Foto

Chieri (TO), 4 novembre 2017 – E’ stata una gara ricca di colpi di scena, tutti accaduti nella prima ora di svolgimento, che è stata vinta meritatamente da Domenico Guagliardo e Marina Frasson partiti col piede giusto fin dalla prima speciale, chiusa col secondo tempo. Il duo della Island Motorsport ha preso il comando sulla seconda prova e, dopo la successiva vinta da Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, la gara prometteva scintille tra le due Porsche staccate di soli 2”.
Il veloce pilota-preparatore ha poi inanellato una serie di sei vittorie parziali chiudendo la gara con 24”6 sull’equipaggio toscano della Piacenza Corse Autostoriche che si aggiudica la vittoria nel 2° Raggruppamento, mentre Guagliardo e Frasson fanno loro il 4°, che vede al secondo posto, grazie alla terza prestazione assoluta, Maurizio Stasia e Paolo Ferraris con la BMW M3 Gruppo A portacolori della All Motors. In quarta posizione assoluta chiude il neo Presidente dell’ACI Biella, Andrea Gibello, affiancato da Lorenzo Pontarollo sulla Ford Sierra Cosworth Gruppo A e alle loro spalle, si piazzano Gianvittorio Bianchi e Maurizio Torlasco i quali con la Porsche 911 SC Gruppo 4 si aggiudicano anche la classifica del 3° Raggruppamento. Notevole la prestazione di Paolo Rossi e Davide Aime sesti assoluti con l’Opel Corsa Gsi Gruppo A e di spessore anche la gara di Stefano Villani e Lorenzo Lalomia settimi con l’Opel Kadett Gt/e Gruppo 2. La top ten prosegue con l’ottava posizione di Luca Delle Coste e Margherita Ferraris Potino su Fiat Ritmo 75 Gruppo 2, seguiti dalla Porsche 911 S di Antonio Parisi e Giussy D’angelo che primeggiano nel 1° Raggruppamento. Decima la seconda Ritmo 75, quella di Francesco Grassi e Franca Vacchi.

LA CRONACA – La gara inizia con un’incredibile sequenza di colpi di scena: non parte la Porsche 911 RSR dei vincitori del Memory Fornaca 2014 e 2015 Montini e Belfiore che consegnano subito la tabella di marcia. La prima speciale “Albugnano – Marking Products” viene vinta dalla Lancia Delta Integrale di ”Lucky” e Fabrizia Pons che s’impongono con 6”5 su Domenico Guagliardo e Marina Frasson su Porsche 911 SCRS e di 7”6 su Alberto Salvini e Davide Tagliaferri anch’essi su Porsche
911 ma in versione RSR. L’atteso François Delecour, in coppia con Dominique Savignoni, realizza il quarto tempo con la Porsche 911 RSR sulla quale si rompe un bilanciere che viene sostituito dall’assistenza; l’intervento costa alcuni minuti di ritardo all’equipaggio francese che alla fine della seconda prova saluta la compagnia causa rottura del motore. La stessa prova, la “Montafia – Caffè Vergnano” registra un altro colpo di scena che cambia le sorti del rally: pochi metri dopo lo start,
sulla Delta di “Lucky” si rompe il cambio e il neo campione italiano ed europeo è costretto al ritiro, risultato che non va però a compromettere l’esito del Memory Fornaca già matematicamente vinto. Guagliardo vince la speciale con 4”8 su Salvini e nell’ordine si piazzano ai primi due posti. Entrano con 9′ di ritardo Roberto Rimoldi e Loretta Casagrande a causa del ritardo accumulato sulla Albugnano con la vettura che è rimasta ferma oltre 25′ e nella stessa prima speciale, brivido anche per
l’equipaggio spagnolo Alex Sasplugas e Alex Romani usciti, e poi rientrati, di strada con la Ford Escort RS ; Maurizio Stasia e Paolo Ferraris si portano in terza posizione assoluta con la BMW M3, mentre Gianvittorio Bianchi e Maurizio Torlasco sono i leader provvisori di 3° Raggruppamento con la Porsche 911 SC e sesti nell’assoluta. Tra le vetture più datate del 1° Raggruppamento, comanda la Porsche 911 S di Antonio Parisi e Giussy D’Angelo.
Terza prova speciale, la “Maretto – Concessionaria Spazio”: Salvini s’impone su Guagliardo e si porta a soli 2” tenendo interessante la lotta per la vittoria nonostante la repentina fuoriuscita di alcuni sicuri protagonisti; alle loro spalle si conferma Stasia che si tira in scia la Ford Sierra Cosworth di Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo, ora quarti. Si ferma per una toccata l’altra Sierra, quella di Fabio Cristofaro e Diego Pontarollo e termina la gara anche per la Fiat 124 Abarth di Bruno Graglia e
Roberto Barbero e per la Fiat 128 S di Mario Cravero e Oddino Ricca. Tocca alla prova “Nino Fornaca – Aquaterm” chiudere la prima tornata: nel circuito allestito nella zona industriale di Chieri, Guagliardo firma il secondo scratch e allunga su Salvini che ora si trova a 6”3; la lotta per la vittoria è ristretta a loro due. Il terzo, Stasia, segue staccato di oltre un minuto con Gibello e Bianchi nell’ordine e in sesta posizione risale un ottimo Dino Vicario su Ford Escort RS MK I navigato da
Alberto Galli.
Si ritorna sulla Montafia e Guagliardo porta a tre i successi parziali incrementando il vantaggio su
Salvini a 12”5; Rimoldi sembra aver risolto i problemi e, seppur in ultima posizione assoluta, onora la
gara realizzando il terzo tempo parziale; si mette in luce Luca Delle Coste con la Fiat Ritmo 75 condivisa con Margherita Ferraris Potino, grazie ad un interessante settimo tempo di prova.
Secondo passaggio sulla Maretto ed è ancora Guagliardo ad imporsi di 1”1 su Salvini con un vantaggio che sale a 12”5 e alle loro spalle rimane tutto invariato. E’ poi la volta del secondo passaggio sulla Nino Fornaca e Guagliardo porta a cinque i succesi parziali allungando ulteriormente su Salvini che non molla la presa. Marco Bertinotti, dopo aver navigato nelle prime prove il padre Lamberto, prende il volante e stacca il terzo tempo, ma nell’assoluta viaggia verso la diciottesima posizione. Si fermano, purtroppo, anche Vicario e Galli a seguito ad un problema ad una sospensione alla Ford Escort proprio negli ultimi metri della prova.
Si va verso l’epilogo della gara con la ripetizione della Albugnano dove Guagliardo s’impone nuovamente staccando Salvini di 1”1 come nel passaggio della mattina. “Tempone” di Rossi e Aime con la piccola Opel Corsa Gsi con la quale realizzano il quinto crono e si portano in sesta posizione nell’assoluta nella quale compaiono per la prima volta nei dieci, lo svizzero Manetti con Zoia sulla Volkswagen Golf Gti.
Con 16”6 di vantaggio da gestire, gli ultimi 3,25 chilometri della Nino Fornaca 3 diventano una formalità per Domenico Guagliardo e Marina Frasson che portano a sette gli iscratch realizzati e si avviano da vincitori verso il palco di Via Vittorio Emanuele II dove ad attenderli c’è la cerimonia delle premiazioni. Salvini chiude secondo precendendo Stasia, Gibello e Bianchi.
Concludono il rally ventinove dei trentanove equipaggi ammessi alla partenza.
Col risultato del rally La Grande Corsa, cala il sipario anche sul 6° Memory Fornaca che aveva già
proclamato i vincitori in quanto “Lucky” e Fabrizia Pons nelle cinque precedenti gare avevano accumulato un vantaggio tale da esser certi della vittoria anche in caso di ritiro, come poi si è verificato in gara. Salvini e Tagliaferri realizzano punteggio pieno e consolidano la seconda posizione per la quale erano ancora in gioco sia Bertinotti che Rimoldi che chiudono nell’ordine nell’assoluta.

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa nel formato PDF

 

Comunicato stampa n°7

Partita La Grande Corsa di Chieri

Settantotto equipaggi hanno preso il via dal centro
città per il prologo serale.
Domattina dalle 8.31 la gara entra nel vivo con le nove prove speciali
per il rally ed altrettante di precisione per la regolarità.

Immagine realizzata da Andrea Zanovello
Immagine realizzata da Andrea Zanovello

Chieri (TO), 3 novembre 2017 – Sono state le operazioni di verifica a dare il via alla fase saliente della quarta edizione de “La Grande Corsa” che quest’anno prevede il rally storico, la regolarità sporte la “all stars”. Settantotto gli equipaggi che hanno superato le fasi preliminari, quattro in meno di quelli iscritti; si sono infatti registrate le defezioni del numero 12 e 16 nel rally e 122 e 125 nella regolarità sport.
A partire dalle 16,30 le vetture hanno iniziato a schierarsi in ordine crescente di numero nel parco partenza allestito in centro città, coinvolgendo un numeroso pubblico che ha assistito alla cerimonia di partenza iniziata alle 18.30; sono dapprima partite le trentanove vetture del rally, seguite dalle trentaquattro della regolarità e infine dalle cinque della “alla stars”. Un breve trasferimento ha condotto gli equipaggi dal palco sino al parco riordino notturno allestito in zona industriale dal quale
muoveranno a partire dalle 8.31 di sabato mattina per andare ad affrontare le nove prove speciali, e di precisione, in programma. S’inizia con la “Albugnano – Marking Products” seguita dalla “Montafia – Caffè Vergnano” e dalla “Maretto “Concessionaria Spazio”, le quali si ripeteranno con un secondo passaggio. La quarta prova, in ordine cronologico, sarà la “Nino Fornaca – Aquaterm” allestita creando un percorso spettacolare nella zona industriale di Fontaneto: tre i passaggi previsti, col finale
che chiuderà le sfide col cronometro prima di ritornare al palco in Via Vittorio Emanuele II dove si svolgeranno anche le premiazioni.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa nel formato PDF

Comunicato stampa n°6

Le prove e gli orari de La Grande Corsa

Tutto pronto per l’evento che vedrà coinvolta la città di Chieri con
le operazioni delle verifiche e la partenza, venerdì 3 novembre
e l’arrivo nel tardo pomeriggio di sabato 4.

Immagine della scorsa edizione realizzata da G&P Foto
Immagine della scorsa edizione realizzata da G&P Foto

Chieri (TO), 2 novembre 2017 – Chieri si prepara ad accogliere gli ottantadue equipaggi iscritti alla quarta edizione de La Grande Corsa che si svolgerà con le tipologie del rally storico, della regolarità sport e “all stars”. S’inizierà con le operazioni delle verifiche sportive che si svolgeranno presso la zona industriale Fontaneto con inizio alle 10 e fino alle 14. Nel vicino Piazzale Quarini si svolgeranno le tecniche nella fascia oraria 10,30 – 14,30. Alle 16,30 è previsto l’ingresso nel parco partenza allestito in Via Vittorio Emanuele II da dove, alle 18,30, la vettura numero 1 lascerà il palco per muovere verso il riordino che sarà allestito nella zona industriale. Sabato 4 la ripartenza alle 8.31 per andare ad affrontare le quattro prove speciali da ripetersi per un totale di nove tratti cronometrati per il rally ed altrettanti di precisione per la regolarità sport. L’arrivo è previsto in centro città a partire dalle 17; a seguire, la cerimonia delle premiazioni.

Le strade interessate dalle prove speciali, saranno chiuse al traffico un’ora prima dell’orario teorico di partenza della prima vettura. Per gli spettatori sono state indicate delle zone consigliate e sono riportate sulle cartine dettagliate consultabili dal sito della manifestazione.

LE PROVE SPECIALI E GLI ORARI

PS 1 – 8 “MARKING PRODUCTS” BERZANO S.PIETRO – ALBUGNANO – km. 8,23
Orario teorico primo passaggio 9.14 – Orario teorico secondo passaggio 15.45
Si parte in salita su una strada larga guidabile con presenti alcuni tornanti. Alla rotonda di Albugnano ci si “butta” nella discesa per Campolungo su una strada molto bella fino al bivio a destra per cascine Vallana – Luca. Da qui in poi la carreggiata si restringe. Dopo un tratto veloce pianeggiante si affronterà la salita caratterizzati da una serie di tornanti. Prova abbastanza impegnativa che terminerà alla periferia di Albugnano. Fondo stradale buono.

PS 2 – 5 “CAFFE’ VERGNANO” MONTAFIA – km. 10,64
Orario teorico primo passaggio 9.49 – Orario teorico secondo passaggio 12.58
E’ senz’altro la prova clou del rally. Si parte in salita con fondo strada largo e dopo un buon allungo si affrontano alcuni tornanti che porteranno alla borgata Bagnasco dove ci sarà una strettoia tra le case e poi inizia la discesa veloce che porterà ad una serie di tornanti in salita. Segue una discesa larga e veloce con curve a vista fino all’inversione di Cortazzone. Discesa veloce a vista, fono stradale bello per 1 chilometro poi si affronterà l’inversione in una salita stretta che diventa discesa veloce. Lungo rettilineo poi si svolta a Sinistra con la strada diventa stretta con saliscendi abbastanza impegnativi con un fondo in alcuni tratti sconnesso.

PS 3 – 6 “CONCESSIONARIO SPAZIO” MARETTO – km. 6,98
Orario teorico primo passaggio 10.23 – Orario teorico secondo passaggio 13.32
Anche in questa prova inizia in discesa con alcuni tornanti. Un susseguirsi di saliscendi con manto stradale buono. Proseguendo, si scollina in una strada più stretta ed in discesa con alcun punti di recente asfaltatura. A termine della discesa si raggiunge Monale affrontando un’inversione impegnativa in località Monalfungo. Un lungo rettilineo porta ad una secca svolta a sinistra con la strada che si fa più stretta ed in salita. Fondo stradale leggermente sconnesso. Il tratto finale è molto guidabile per circa 3 chilometri fino al fine prova di Valcerretto.

PS 4 – 7 – 9 “AQUATERM” FONTANETO CHIERI – km. 3,25
Orario teorico primo passaggio 11.17 – Orario teorico secondo passaggio 14.26-
Orario teorico terzo passaggio 16.42
La prova cittadina è sicuramente attraente e catalizzatore di spettatori, già teatro delle precedenti edizioni de “La Grande Corsa di Chieri”. Il percorso si sviluppa nell’area industriale di Fontaneto su strada larga con ottimo fondo stradale. Presenta una prima parte abbastanza veloce con tre inversioni e cinque chichanes. Nel secondo tratto, dopo una leggera salita, la guida diventerà più impegnativa. Infatti dopo un discreto rettilineo, con chichane, si arriverà ad una spettacolare inversione che immette subito in una serie di brevi incursioni e saliscendi in un ampio parcheggio, per concludere la prova dopo poche centinaia di metri.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa nel formato PDF

Comunicato stampa n°5

Sono 82 gli equipaggi iscritti a
“La Grande Corsa di Chieri”

La metà esatta, 41, in lizza nel rally storico ai quali faranno
seguito i 36 della regolarità sport e i 5 nella “all stars”.
Il meglio dei rally storici si da appuntamento a Chieri

Immagine realizzata da G&P Foto
Immagine realizzata da G&P Foto

Chieri (TO), 1 novembre 2017 – E’ soddisfazione tra i componenti dell’Associazione Amici di Nino i quali, in collaborazione con l’ASD Altomonferrato Club della Ruggine, hanno organizzato la quarta edizione de “La Grande Corsa di Chieri” che si svolgerà nelle giornate di venerdì 3 e sabato 4 novembre. Soddisfazione sia per il numero degli iscritti, ben ottantadue, quanto per la qualità visti gli equipaggi che si sfideranno sulle quattro prove di velocità, per il rally, che di precisione, per la regolarità sport.
Nei giorni scorsi, anche attraverso i social network, qualche nome era stato svelato ed annunciata un’interessante partecipazione di equipaggi stranieri a partire da quello formato dai francesi François Delecour e Dominique Savignoni che correranno con una Porsche 911 RSR Gruppo 4 e se la dovranno vedere, innanzitutto, con l’equipaggio mattatore della stagione 2017, ovvero quello formato da “Lucky” e Fabrizia Pons freschi vincitori con la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A dei Campionati Europeo ed Italiano del 4° Raggruppamento oltre che del Trofeo Piloti e della Coppa Navigatori Acisport; molto motivati saranno anche i Campioni Italiani del 2° Raggruppamento Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, al via con la Porsche 911 RSR Gruppo 4, i quali vorranno mantenere la seconda posizione nel Memory Fornaca, già matematicamente vinto da “Lucky” e Pons: il duo toscano dovrà fare i conti anche con Marco Bertinotti ancor più motivato dal recente successo al Rally del Piemonte e nuovamente in gara con la Porsche 911 RSR che dividerà con Lamberto Bertinotti e qualche speranza di risalire dalla quarta posizione la nutre anche il Campione Italiano del 3° Raggruppamento, Roberto Rimoldi, in gara con la Porsche 911 SC affiancato da Loretta Casagrande. Fuori dai giochi per il Fornaca, per il quale la Grande Corsa avrà coefficiente doppio, punteranno sicuramente al podio anche Domenico Guagliardo con la Porsche 911 SC/RS Gruppo B dove avrà Marina Frasson a dettargli le note, e Nicholas Montini con Romano Belfiore al ritorno nei rally storici con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 dopo un anno di assenza.
Buono l’assortimento delle vetture del rally con una rassegna che va dalla fine degli anni ’60 con le vetture del 1° Raggruppamento quali l’Alpine Renault A110 di Capsoni – Zambiasi e le Porsche 911 in versione 2.0 di Parisi – D’Angelo e Giuliani – Sora per arrivare alle più recenti, quelle del 4° Raggruppamento, BMW M3 di Stasia – Cappio o le Ford Sierra Cosworth di Gibello – Pontarollo e Cristofaro – Pontarollo oltre alla già citata Lancia Delta di “Lucky”. Nutrita la presenza delle “2 litri” con le immancabili Opel Kadett Gt/e e le Ford Escort RS tra le quali anche la Gruppo 1 degli spagnoli Alex Sasplugas e Alex Romani, quest’ultimo già navigatore di piloti iberici anche in gare valide per il mondiale; sfida annunciata anche tra le “1600” con le Fiat Ritmo 75 opposte alle Volkswagen Golf Gti e presenti anche due Fiat 128 Coupè, vetture che si vedono raramente nei rally storici ed in particolare sarà da tener d’occhio quella portata in gara da Mario Cravero con Oddino Ricca alle note. L’elenco continua, poi, con le Lancia Fulvia Coupè in versione HF 1.6 e 1.3 S, Fiat 124 Abarth, Fiat 127 Sport e Autobianchi A112 Abarth.
Interessante anche l’elenco della gara di regolarità sport giunta alla seconda edizione e che vede tra i trentacinque equipaggi anche i vincitori del 2016, Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini iscritti con l’Alpine Renault A110 i quali tenteranno il bis ma se la dovranno vedere sicuramente con Fiore e Garelli su Lancia Fulvia HF e Barbotto – Borca al via con la Fiat 124 Spyder; sicuro interesse desterà  anche l’unico equipaggio femminile in gara quello composto dalla svizzera Catherine Labbè su Alfa Romeo GTV 2000 che sarà navigata dalla francese Michele Peti meglio conosciuta come “Biche” già navigatrice di Jean Claude Andruet col quale vinse il Rallye Montecarlo del 1973 su Alpine Renault A110.
Infine, saranno cinque le vetture che, iscritte nella categoria “all stars” sfileranno sul percorso dopo quelle del rally e della regolarità sport senza alcun rilevamento cronometrico come previsto dal regolamento della specialità; due quelle condotte da piloti svizzeri quali Piero Galfetti e Giuliano Caldelari, già nomi noti del mondo dei rally storici.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa in versione PDF

Comunicato stampa Balletti Motosport

Balletti Motorsport: pronti per
“La Grande Corsa”

Il vicecampione del mondo 1993 Delecour e il Campione Italiano Rally Auto
Storiche 2017 Salvini, al via con le Porsche 911, pronti ad
affrontare la nutrita concorrenza in gara a Chieri.
Vazzana e Genovese sul gradino più alto del podio, domenica scorsa a Tindari.

Immagine realizzata da Andrea Zanovello
Immagine realizzata da Andrea Zanovello

Nizza Monferrato (AT), 1 novembre 2017 – Tutto pronto a Nizza Monferrato per la nuova avvincente sfida che attende la Balletti Motorsport nel prossimo fine settimana: a Chieri (TO) si correrà la prima edizione del rally storico “La Grande Corsa”, manifestazione che lo scorso anno vide come “guest star” nella gara di regolarità, Walter Rohrl alla guida dell’Audi Quattro Gruppo B messa a disposizione dal team di Carmelo e Mario Balletti.
Come da tradizione nell’evento organizzato dall’associazione “Amici di Nino”, ogni anno è presente un famoso pilota e per il 2017 la scelta è caduta sul veloce pilota francese, vice campione del mondo rally 1993 e vincitore di alcuni rally mondiali tra i quali il prestigioso Montecarlo del 1994, al quale sarà affidata la Porsche 911 RSR Gruppo 4 che lo scorso anno debutto a Monza con Andrea Nori e Bettina Biasion. A formare una squadra tutta d’attacco, saranno in gara anche i neo campioni italiani
del 2° Raggruppamento Alberto Salvini e Davide Tagliaferri sulla nota Porsche 911 RSR Gruppo 4, che sono in gioco per la seconda posizione assoluta nel Memory Fornaca del quale La Grande Corsa sarà l’appuntamento finale. Una terza coupè di Stoccarda, la SC/RS del 3° Raggruppamento, sarà invece affidata ad Edoardo e Franco Valente, equipaggio new-entry nella squadra dei clienti Balletti Motorsport.
Nello scorso fine settimana, una bella soddisfazione è arrivata dall’Historic Tindari Rally svoltosi in provincia di Messina e al quale era iscritta la Porsche 911 SC Gruppo 4 della SPM curata nei mesi scorsi dalla Balletti Motorsport; sotto la supervisione di Carmelo Balletti in supporto all’assistenza curata da Maurizio Plano e Pietro Di Lorenzo, sulla vettura sono state attuate diverse soluzioni e nonostante un problema, poi risolto, di bloccaggio del cambio in quarta marcia, è stata colta la vittoria assoluta grazie alla convincente prestazione di Piero Vazzana e Roberto Genovese che si sono dichiarati molto soddisfatti del lavoro svolto sul performante mezzo.

Ulteriori informazioni sull’attività dell’azienda al sito web www.ballettimotorsport.it

Ufficio Stampa Balletti Motorsport
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa in versione PDF

Comunicato stampa n° 4

La Grande Corsa promette spettacolo

Sulle quattro speciali del nuovo rally chierese si preannuncia
spettacolo: almeno 3 Campioni Italiani Rally Storici
pronti a render la vita difficile a Delecour!
Premi speciali per i vincitori del rally e della regolarità sport.

Immagine realizzata da Davide Cesario
Immagine realizzata da Davide Cesario

Chieri (TO), 24 ottobre 2017 – Arrivano le iscrizioni alla quarta edizione de “La Grande Corsa” e, di pari passo, s’arricchisce anche il montepremi della manifestazione: oltre alle coppe previste dai regolamenti di gara, l’organizzatore annuncia che i vincitori assoluti del rally e della regolarità sport, avranno in omaggio l’iscrizione all’edizione 2018. Ma non è tutto: un occhio di riguardo è stato rivolto anche agli equipaggi che si sfideranno nel rally con le Autobianchi A112 Abarth e, se al via saranno
almeno in cinque, il più veloce sarà iscritto di diritto a “La Grande Corsa” del 2018: uno stimolo in più per i piloti delle piccole Autobianchi, reduci da un’entusiasmante stagione corsa nel Trofeo A112 Abarth Yokohama organizzato dal Team Bassano.
Le iscrizioni stanno pervenendo in buon numero e si preannuncia una sfida di alto livello: il campione transalpino François Delecour che correrà con una Porsche 911 RSR Gruppo 4 non avrà vita facile visto che dovrà vedersela con una nutrita schiera di pretendenti alla vittoria, tra i quali almeno tre Campioni Italiani Rally Auto Storiche dei tempi recenti e tutti con vetture simili: Lucio Da Zanche, Nicholas Montini e Alberto Salvini, fresco vincitore del titolo del 2° Raggruppamento 2017 e
attualmente secondo nella classifica del Memory Fornaca che proprio a Chieri vedrà l’epilogo della sesta edizione.
A quattro giorni dalla chiusura delle iscrizioni, prevista per sabato 28 ottobre, sono già una cinquantina le adesioni pervenute, comprese quelle di alcuni equipaggi stranieri: oltre agli annunciati francesi Delecour e Nicolas, dalla Spagna arriveranno a Chieri anche Alex Sasplugas che dividerà la Ford Escort RS con Alex Romani, già navigatore di veloci piloti iberici quali Dani Solà, Jesùs Puras, Mia Bardolet ma anche di Gustavo Trelles nel 1992.
Nella scorsa settimana è stato anche effettuato con esito positivo il collaudo del percorso, per il quale sono arrivati complimenti per la scelta delle strade delle tre prove speciali che, assieme alla “spettacolo” allestita nella zona industriale Fontaneto nei pressi di Chieri, andranno a comporre il mosaico del percorso.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa in versione PDF

Comunicato stampa n°3

La Grande Corsa attende i Campioni francesi

Saranno Delecour e Savignoni a dar fuoco alle polveri nella prima edizione
del rally storico in programma a Chieri ad inizio novembre!
Correranno con una Porsche 911 mentre per Jean Pier Nicolas
è pronta un’Alpine Renault per deliziare il pubblico

Immagine raffigurante la vettura che sarà utilizzata da Delecour, realizzata da Max Ponti

Chieri (TO), 14 ottobre 2017 – La notizia era nell’aria da alcuni giorni e col passare delle ore,
sempre più indizi portavano a scoprire chi fosse l’ospite d’onore de “La Grande Corsa di Chieri 2017”.
L’Associazione “Amici di Nino” ha infatti di recente confermato che François Delecour sarà al via del
rally storico con una Porsche 911 RSR Gruppo 4, affiancato da Dominique Savignoni.
Continua quindi la tradizione della manifestazione che propone un grande nome ad ogni edizione e in questa del 2017 il vicecampione del mondo del 1993 sarà in buona compagnia, visto che da oltralpe arriverà anche Jean-Pierre Nicolas il quale si cimenterà alla guida di un’Alpine Renault, nella non competitiva “all stars” abbinata al rally storico e alla regolarità sport.
Due grandi piloti francesi i quali daranno sicuramente lustro all’evento che si svolgerà a Chieri nelle
giornate di venerdì 3 e sabato 4 novembre prossimi; ad essi si unirà un’ulteriore ospite transalpina:
l’apprezzata Michel Espinos Petit, meglio conosciuta con lo pseudonimo “Biche”, andando così a
comporre uno straordinario tris di vincitori del Rallye Montecarlo negli anni 1973, 1978 e 1994.
Ma non saranno solo i prestigiosi ospiti francesi a tenere alta l’attenzione della manifestazione: sono
infatti in arrivo anche le iscrizioni di diversi protagonisti dei rally storici italiani e tra loro dovrebbero esserci sicuramente tre, ma probabilmente di più, Campioni Italiani della specialità i quali animeranno l’appuntamento finale del Memory Fornaca giunto alla sesta edizione avendo, senza dubbio, uno
stimolo in più nel confrontarsi con Delecour che ritroverà il cavallino di Stoccarda, stavolta in versione auto storica.
Nel frattempo sono stati definiti gli ultimi dettagli e l’organizzatore porta a conoscenza che sono stati
anche corretti dei refusi relativi ad alcune date nel sito ufficiale della gara: si confermano quindi le
verifiche nella giornata di venerdì 3 novembre dalle 10 sino alle 14.30. La partenza del prologo
serale, che prevede un breve trasferimento dal centro città al riordino notturno, verrà data alle
18.30. Le prove speciali saranno nove, due da ripetere e una da corrersi tre volte, per un totale di
61,45 chilometri cronometrati; altrettante le prove di precisione per i partecipanti alla regolarità
sport.
Le iscrizioni chiuderanno venerdì 27 ottobre.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

Scarica il comunicato stampa nel formato PDF

Comunicato stampa n°2

Aprono le iscrizioni a “La Grande Corsa”

Dal 4 ottobre i partecipanti al rally storico, regolarità sport e all stars
potranno inviare le adesioni all’attesa manifestazione che
vedrà anche l’epilogo del 6° Memory Fornaca

Chieri (TO), 3 ottobre 2017 – Scorre veloce il conto alla rovescia verso il 3 e 4 novembre giornate in cui si svolgerà a Chieri la Grande Corsa 2017, quarta edizione della manifestazione organizzata dall’Associazione “Amici di Nino” che, come già annunciato compie un importante passo e, alla regolarità sport che debuttò nel 2016 assieme alla “all stars”, affianca il rally storico. Quest’ultimo parte subito con un compito importante: quello di chiudere, con coefficiente doppio, la sfida del 6°
Memory Fornaca iniziata lo scorso marzo ad Arezzo al Rally delle Vallate Aretine, primo dei sei rally valevoli per la Serie riconosciuta da Acisport.
Mercoledì 4 ottobre aprono le iscrizioni e sarà possibile inviare i moduli – già disponibili dal sito ufficiale della manifestazione – sino alle 18 di venerdì 27 ottobre. Da Domenica 29 ottobre è prevista la distribuzione del road book del percorso presso il Ristorante Enoteca della Stazione in Via Roma a  Chieri, ed il conseguente avvio delle ricognizioni autorizzate delle quattro diverse prove speciali che saranno: Albugnano di 8,230 chilometri, Montafia di 10,640, Maretto di 6,980 e la “spettacolo” Nino
Fornaca che misura 3,250 e si correrà come gli scorsi anni nella zona industriale di Chieri dove saranno anche ospitate le operazioni di verifica, oltre alla direzione gara, segreteria e sala stampa. Nei giorni scorsi è stato anche confermato il percorso definitivo che misura poco meno di 255 chilometri, 61,450 dei quali di prove speciali che saranno nove in totale.
La partenza del rally sarà data alle 21 di venerdì 3 novembre: un breve prologo porterà le vetture dal palco da Via Vittorio Emanuele II al parco riordino notturno in zona industriale dalla quale ripartiranno alle 8.31 di sabato 4 per ritrovare il palco d’arrivo sempre in centro a Chieri e la bandiera a scacchi che sventolerà a partire dalle 17; a seguire la cerimonia delle premiazioni del rally storico e a seguire quelle della regolarità sport che già da ora è alla ricerca del successore all’equipaggio
Maiolo – Paracchini nell’albo d’oro.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.lagrandecorsachieri.it

Ufficio Stampa La Grande Corsa
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

 

Edizione 2016 realizzata da G&P Foto
Edizione 2016 foto realizzata da G&P Foto

Scarica il comunicato stampa nel formato PDF