4 Passi in attesa della Grande Corsa

Nell’attesa della partenza della 3° Grande Corsa, che avverrà alle ore 20,30 di sabato 1 ottobre nell’isola
pedonale di Via Vittorio Emanuele suggeriamo una passeggiata nella storica cittadina piemontese famosa
perché visse e studiò uno dei santi più amati: S. Giovanni Bosco. Gli spunti storici li potrete leggere sulle
diverse pubblicazioni sulla nostra città mentre ci troviamo molto a più nostro agio suggerirvi consigli più
terreni o meglio motoristi e culinari.
Partiamo dal 20 settembre quando in numerose vetrine dell’isola pedonale verranno esposte famose, ma
soprattutto originali, tute di grandi campioni di rally. Ancora una volta l’amico Francesco Buffi ci metterà a
disposizione parte della sua Legend Overall Collection. In alcuni negozi esporremo non solo le preziose tute
ma anche caschi e cimeli di coloro che fecero la storia mondiale dei rally.
Sabato mattina dalle ore 9 verranno esposti in Piazza Umberto, la piazzetta gioiello adiacente all’Arco di
Chieri, i 3 prototipi Lancia Martini che corsero all’inizio degli anni ’80 nel Mondiale Marche Endurance. Alle
ore 11 si svolgerà “Lancia in Pista “tavola rotonda condotta da Patrizio Cantù e Luca Gastaldi. Saranno
presenti i DS Audetto – Silecchia, gli ex piloti Rohrl, Gabbiani, Ghinzani, Nannini, tecnici e meccanici.
Un giro per la piazzetta a visitare gli stand dei concessionari d’auto chierese ma soprattutto per incontrare il
nuovo gioiello di casa Fiat la rinnovata 124 Spyder Abarth che ci auguriamo possa ricalcare i successi
rallistici della gemella 124 spyder degli anni ’70.
Ad inizio dell’isola pedonale ed in piazza Umberto avrete modo dì incontrare 2 panetterie per acquistare i
famosi grissini di Chieri “Rubatà” ma soprattutto alcuni ottimi bar e pasticcerie. Ad inizio di Via Vittorio,
lato sud, incontrerete il Bar Riccio con la simpatica Simona, dopo poche decine di metri il bar Tandem di
Ilaria e Mario, purtroppo covo juventino, proprio di fronte alla chiesa e convitto San Filippo dove studiò
S. Giovanni Bosco.
Proseguendo di 50 metri verso l’Arco, simbolo della città, v’imbatterete nella storica pasticceria di Marco
Avidano dove degusterete l’ottima “Focaccia Dolce” di Chieri, Nelle vie adiacenti troverete altri cultori dei
dessert chieresi quali le pasticcerie Buttiglieri e Dolci & Dolci.
Continuando la vostra passeggiata nell’isola pedonale, ammirando gli eleganti negozi che espongono le tute
dei campioni ed al termine, proprio di fronte al noto negozio d’abbigliamento Capra troverete il Bar
Tandem di Cristian & Rosy ritrovo di appassionati di motori e dei super tifosi di Valentino Rossi.
Proseguite di pochi metri verso piazza Cavour, in dialetto “El Pian” nonostante la piazza sia in salita potrete
gustare un ottimo caffè al bar della famosa azienda Caffè Vergnano che dispone un grazioso dehor situato
in un rilassante angolo mediovale.
Ed eccoci in piazza Cavour. A metà piazza, sulla destra, troverete la palazzina del’ ex storico ristorante dei
Tre Re ora sede del settimanale Il Corriere. Proprio in quei giorni avrete l’occasione di visitare
un’interessante mostra del pittore torinese KNULP impostata sul tema motoristico.Abbiamo superato le 12,30 non ci resta che recarci a tavola ed assaggiare i prelibati piatti piemontesi. Ne
vogliamo suggerire uno in particolare: Enoteca della Stazione. Proprio di fronte alla stazione ferroviaria di
Chieri, da decenni ritrovo abituale di appassionati e piloti rally.
A metà pomeriggio inizierà in Via Vittorio il “parcheggio più bello del mondo” l’incolonnamento delle auto
che parteciperanno alla 3° edizione della GRANDE CORSA. Dopo la partenza tutti nell’area industriale
Fontaneto per assistere alla prima prova cronometrata nel Circuito Nino. 3 chilometri di adrenalina pura
per gli appassionati dei “traversi”. Avete un buco nello stomaco? Collocato proprio nella nota rotonda del
circuito troverete i nuovissimi locali della Camst e del Caffè Vergnano, apertura dalle 18,30 fino alle 24,
sede anche della Direzione Gara. L’occasione per gustare un’eccellente pasto al self service, un buon caffè
circondati dagli equipaggi che parteciperanno alla manifestazione chierese. Verso le 23 tutti a nanna con
nelle orecchie ancora il rumore dei motori per risvegliarci domenica 2 Ottobre ed entrare nel cuore della
Grande Corsa. Otto prove cronometrate che si ripeteranno in questo modo: 3 volte la Prova nel Circuito
Nino; 2 volte la Prova Derby Grissini di Poirino e 3 volte la prova Marking Products di Marentino. Ci
saranno due soste dove potrete vedere e scambiare due chiacchiere con i piloti. A Poirino, dove potreste
sostare per un piacevole pranzo alla trattoria “Bue Rosso” al “Il Mondo Fricandò” o al ristorante Andrea c/o
l’hotel Brindor.
Se invece desiderate di raggiungere gli equipaggi ad Albugnano non perdete di visitare l’Abbazia di
Vezzolano situato ad 1 km dal Parco Chiuso. Nella piacevole cittadina, che è il più alto comune astigiano, la
gastronomia e viticoltura la fanno da padrone. Ristorante consigliati: “Il Gelsomino ed “Alle Tre Colline”.
Se invece vi trovate nell’ora di pranzo tra la prova di Poirino e quella di Marentino non mancate di recarvi
del ristorante pizzeria “La Riviera” noto ritrovo dei crossisti, è situato a Riva presso Chieri sulla strada che
conduce a S. Giovanni di Riva proprio nella piccola frazione che diede i natali a San Domenico Savio.
Che raccontarvi di più! Che noi chieresi vi aspettiamo a braccia aperte…con la voglia di condividere con voi
la nostra passione con l’augurio che possiate trascorrere un buon fine settimana. P.S: Dimenticavo. In
bocca al lupo ai tre vincitori della Lotteria La Grande Corsa che avranno la possibilità di sedersi sul sedile
destro a fianco di un campione…tra cui Walter Rohrl!

4-passi-in-attesa-della-grande-corsa