Che nomi a “La Grande Corsa”!

Oltre una quarantina di vetture che vanno a ripercorrere la storia dei rally da fine anni ’60 ai
’90 e nomi importanti e di grande prestigio, si preparano ad animare l’attesa manifestazione
ed i numerosi eventi collaterali che coloreranno Chieri di sport e passione.

Chieri (TO), 30 settembre 2016 – Ventitrè nella regolarità sport e diciannove nella “all stars”: sono
oltre la quarantina gli equipaggi iscritti alla manifestazione organizzata dall’Associazione “Amici di
Nino” che animerà Chieri e la provincia di Torino nell’imminente fine settimana. Un importante passo
avanti per La Grande Corsa che diventa a tutti gli effetti una gara, seppur con la formula della
regolarità sport alla quale sarà annessa la categoria “all stars” che invece non prevede alcun
rilevamento cronometrico se non il rispetto dei tempi imposti per percorrere i settori.
Scorrendo gli elenchi saltano all’occhio nomi illustri del passato e la massiccia presenza di conduttori
abitualmente impegnati nei rally storici: ad aprire le danze sarà il bi-Campione del Mondo Walter
Roehrl sull’Audi Quattro Gruppo B sulla quale troverà Giorgio Vergnano a dettargli le note; sarà
invece Andrea Zanussi in coppia con Mariolino Cavagnero su Fiat 131 Abarth il primo a partire tra le
all stars. Abituati ad usare i cronometri in altra modalità, numerosi i rallysti piemontesi che si
cimenteranno nella “sport” a partire da Roberto Rimoldi con Nicola Salin su Porsche 911, Andrea
Gibello con Diego Pontarollo su Ford Sierra Cosworth, Luca Delle Coste con Franca Regis Milano
per la prima volta con la Fiat 131 Abarth o Marina Frasson che inverte i sedili con Dino Vicario sulla
Renault 5 Gt Turbo. Con una Lancia Delta Integrale sarà al via anche Gabriele Bodo, già
organizzatore del Rally Lana Storico e Regolarità delle Valli Biellesi, in coppia con Genny Perin, e
ancora Lancia, ma una Fulvia HF 1.6 per Ermanno Caporale e Luca Pieri; tra i regolaristi “puri”
immancabile la presenza di Pieraldo Giacobino con la Fiat 850 Sport che dividerà con Alessandro
Quaglio e la Fiat 124 Spyder di Arturo Barbotto e Sergio Borca.
Di spessore anche le presenze nella “all stars” con le conferme dei fratelli Macaluso: Massimo alla
guida della Lancia Delta S4 in coppia con Antonio Celot, mentre Stefano, assieme a Vanda Geninatti
si esibirà con la Fiat 131 Abarth. Ma al via ci saranno anche i già Campioni Italiani Lucio Da Zanche,
con Egle Vezzoli su Porsche 911 RSR, e Nicholas Montini su analoga vettura in coppia con Emma
Melli.

Foto fornita da: Acisport Service
Foto fornita da: Acisport Service

Lascia la Toyota Celica per affidarsi alla Peugeot 205 Turbo 16, il cuneese Sergio Mano con
Luca Santi, e dal mondo dei rally storici arriveranno anche i neo e pluri Campioni Europei Antonio
Parisi e Giussy D’angelo su Porsche 911 S, il “trofeista” Mimmo Gallione con Piero Barbero su
Autobianchi A112 Abarth, Maurizio Elia reduce dal massacrante Balkan Classic Rally il quale
rispolvera la Ford Escort RS che dividerà con Marco Mao. E ancora, le sorelle Mosso su Lancia
Fulvia HF 1.3, Revelli e Giovo su Porsche 911 SC, Bertinotti – Bertinotti su Porsche 911 RS.
Debutterà con una nuova Fiat 127 Gruppo 2 Giuseppe Francesco Simonato che nel curriculum
sportivo conta dieci partecipazioni alla “Dakar” e sarà navigato da Katia Sesia.
Sabato 1 ottobre la lunga giornata inizierà dalle ore 9 con l’esposizione in Piazza Umberto, la
piazzetta gioiello adiacente all’Arco di Chieri, dei tre prototipi Lancia Martini che corsero all’inizio
degli anni ’80 nel Mondiale Marche Endurance. Alle ore 11 si svolgerà “Lancia in Pista” tavola
rotonda condotta da Patrizio Cantù e Luca Gastaldi. Saranno presenti i DS Daniele Audetto e
Gianfranco Silecchia, gli ex piloti Roehrl, Beppe Gabbiani, Piercarlo Ghinzani oltre a tecnici e
meccanici. La piazzetta ospiterà inoltre, gli stand dei concessionari d’auto chieresi e sarà possibile
toccare con mano il nuovo gioiello di casa Fiat: la 124 Spyder Abarth

Che nomi alla grande corsa